Blog

"LE RISPOSTE SONO GIÀ DENTRO DI NOI. A VOLTE, C'È BISOGNO DI QUALCUNO CHE CI AIUTI, CHE CI ASCOLTI, CHE CI SOS-TENGA D'OCCHIO UN PO'"
la-ruota-del-lavoro-pierluigi-troilo
La ruota del lavoro.

Come ripartire sul lavoro? Come darsi nuovi obiettivi? Come capire cosa ci piace e cosa no di ciò che facciamo per… 28.800 secondi al giorno??!!!

La prima volta che ho fatto “la ruota della vita“, classico esercizio di life coaching, fu proprio come mettere nero su bianco quel senso di disagio, quella voglia di fare chiarezza e ripartire, che provavo, in quel periodo e in determinati momenti e situazioni. Il passaggio a quella del lavoro fu automatico.

E così ho creato la ruota del lavoro.

Si tratta di scattare una istantanea del tuo grado di soddisfazione di ciò che fai OGGI sul lavoro. Poi farne una di IERI (ad esempio 2 anni fa) e, infine, scattare quella “desiderata” per il DOMANI (ad esempio fra 1 o 2 anni).

1) Fai 3 copie dell’immagine della ruota, scrivendo in intestazione il nome di ogni ruota; ad es. “oggi2015”, “2013” e “2017”.

2) La ruota del lavoro su cui lavorare per prima è quella dell’oggi. Per ogni spicchio/ambito lavorativo, esprimi il tuo attuale grado di soddisfazione in una scala da 1 a 10 e colora, a partire dal centro, il numero di anelli corrispondenti al grado identificato. E fai così per tutti gli spicchi. Alla fine risulterà una…ruota (?!) forse non troppo regolare! O forse si, chissà!?

3) Fai la stessa cosa, ma ripensando al passato, ad es. a 2 anni prima, e alla fine metti a confronto, la ruota del presente con quella del passato. In che ambito la tua soddisfazione è cresciuta? Dove è diminuita?

4) Il confronto fra presente e passato, ti guiderà nel terzo passo, ovvero la realizzazione della ruota del futuro: come vorresti che fosse la tua ruota della soddisfazione? Colora anche questa.

5) Metti a confronto la ruota del lavoro del presente e quella del futuro, e chiediti in quale ambito vuoi accrescere la tua soddisfazione. Ecco: è qui che inizia il vero lavoro! Nel prendere coscienza che devi impegnarti per migliorare, nel definire gli obiettivi, e nel capire come raggiungerli! Coraggio e buon lavoro!

Ovviamente, ognuno può stabilire gli ambiti che ritiene di dover valutare. Io ho creato questa ruota con questi 6

(COMUNICAZIONE/RAPPORTO CON GLI ALTRI; SALUTE MENTALE E FISICA; AMBIENTE DI LAVORO; RISULTATI;CAPACITA’; RETRIBUZIONE).

Prenditi un po’ di tempo tutto per te, per farla con consapevolezza: devi essere sincero con te stesso e coraggioso, e pronto a riconoscere, ad esempio, che non stai facendo, tu per primo, tutto quanto ti serve per essere soddisfatto e sereno sul lavoro e, di conseguenza, nella vita.

Ricorda: l’obiettivo non è necessariamente e urgentemente raggiungere un grado 10 di soddisfazione in tutti i campi, ma “riequilibrare” la ruota e, dunque, il tuo viaggio! Buona…equilibratura!!!

Se l’articolo ti è stato utile CONDIVIDILO con i tuoi amici, potrebbe essere utile anche a loro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *